Regolarizzazione Stranieri

Permesso di Soggiorno

Il permesso di soggiorno è quello strumento, assolutamente necessario, con il quale un immigrato ha il diritto di risiedere regolarmente sul territorio nazionale, di beneficiare dell' assistenza sanitaria nazionale e di poter lavorare in regola con le disposizioni in materia di lavoro e previdenza.

Devono richiederlo quanti vogliano stabilirsi in Italia per più di tre mesi, facendo attenzione al fatto che si hanno otto giorni di tempo per richiedere il permesso di soggiorno al Questore della provincia in cui si fa il proprio ingresso; questo verrà rilasciato entro venti giorni dalla data della richiesta (in quel lasso di tempo, se necessario, si potrà esibire la ricevuta della domanda fatta in Questura). Se dovessero mancare i requisiti voluti dalla legge con ogni probabilità il Questore avrà la facoltà di rifiutare il permesso di soggiorno; inoltre il permesso deve avere una motivazione identica a quella del visto.
Ecco la validità del permesso di soggiorno:

  • fino a un anno per corsi di studio o di formazione
  • fino a due anni nel caso di lavoro autonomo oppure subordinato a tempo indeterminato e nel caso di ricongiungimenti familiari
  • fino a sei mesi per lavoro stagionale.

E' indispensabile attestare questo tipo di attività con documenti certificati.

Per quanto concerne il rinnovo, esso va effettuato almeno sessanta giorni prima della scadenza se il permesso ha validità di un anno, novanta giorni se questo è pari a due anni altrimenti si deve eseguire la richiesta di rinnovo almeno trenta giorni prima.
Chi possiede un permesso di soggiorno da almeno cinque anni potrà richiedere il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, che consente al cittadino straniero di stabilirsi nel territorio nazionale a tempo indeterminato.

 

 

Navigare Facile